28 Settembre 2021
keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right
news
percorso: Home > news > News Generiche

Le Lady riprendono il Volo e ritrovano il suo Bomber

01-04-2021 17:19 - News Generiche

SERIE C – Girone A 13 giornata – 28 Marzo 2021
CAMPOMORONE LADY - IVREA 3-1
( 2-0 1-1 )
Reti : 16'e 85'Tortarolo 35'Traverso 60'Mancuso (rig)

CAMPOMORONE LADY
Denevi Nietante (c) Casciani Bettalli Minopoli Fallico Fernandez De Blasio Spiga (71' Bargi) Tortarolo Traverso (88' Grasso)
A Disp. Costantini Brullo Trichilo Cozzani Ghirardini Giunta.
All. M. Pampolini

INDEPENDIENTE IVREA
Mognol (c) Dreon G.(55'Bionaz) Tosetto Trabucco Nicastro Pinet Sterrantino Cantoro Di Bitonto (83' Corzetto) Mancuso Grassino (86' Papagna)
A Disp. Hanganu Ottolenghi Spinelli Dreon M. Gulino.All. M. Pairotto

Arbitro: A.Collier di Gallarate Assistenti: M.Crisafulli di imperia e C.Lazzarotti di Genova
Note : Tiri in porta 9/5 Tot.Tiri 17/10 Parate 0/3 Angoli 3/3 F.Gioco 1/0 Falli fatti 14/18
Sostituz. 2/3 Espulsioni 0/1
Ammonizioni : Grassino (53') Tosetto (62') Bionaz (72') Cantoro (79' e '83) Varesio (mass.)
Traverso (84')
Espulsioni : Cantoro (doppia ammonizione)


Dopo quattro tonfi consecutivi il Campo Lady, sfoderando “Artigli e Orgoglio” torna a gustare il sapore della Vittoria al termine di una gara non facile e, a tratti, persino troppo nervosa; a lasciare i tre punti tocca all'Independiente Ivrea, formazione coriacea che lotta fino all' ultimo mettendo sul terreno di gioco non solo forza tecnica e capacità ma anche un alto livello di agonismo visto che colleziona alla fine ben sei cartellini gialli oltre ad un “rosso” di conseguenza.
Mister Pampolini dovendo rinunciare ancora a Poletto, Tolomeo e con Cozzani presente solo ad onor di firma, predispone le Lady con un assetto che possa garantire una valida copertura e, allo stesso tempo con buon filtro a centrocampo, offra intensità per la fase offensiva.
Denevi torna titolare tra i pali, Fallico, vero catalizzatore delle trame di gioco, in mediana arretrata affiancata da un efficace Minopoli a completare il pacchetto difensivo con Casciani e capitan Nietante; solido e in palla il centrocampo affidato a Fernandez, De Blasio e Bettalli con Tortarolo a spaziare e interagire con la linea avanzata di Traverso laterale e Spiga centrale.
Ma quello che appare più significativo da subito è la determinazione e la voglia di risultato che le genovesi fanno trasparire dal loro approccio al match.
Al 4' De Blasio non dà troppa forza alla sua conclusione che finisce nella presa di Mognol, al 6' è ottimo l'assist di Fernandez per Traverso che, da centro area, controlla ma spara alto la favorevole occasione; tocca poi a Tortarolo al 13' provare dal limite ma il suo tiro sibila a lato del palo di destra. Il risultato si sblocca al 16' quando Tortarolo sfrutta un doppio suggerimento in area ed è abile ad insaccare nell'angolo basso senza dar scampo al portiere.
L'Ivrea prova una prima reazione con una punizione da fuori che non rappresenta un pericolo per Denevi al 20' e, ben più “corposa” qualche minuto dopo, con una veloce ripartenza che porta Grassino a superare anche l'uscita del portiere ma, sul rientro, a restringersi lo specchio della porta e centrare così un clamoroso palo. Lo scampato pericolo fa ripartire il Campo che al 27' arriva con Bettalli, ben servita da Spiga, a colpire quasi a colpo sicuro ma la palla è ribattuta in extremis da un difensore in angolo, dal calcio fermo seguente Traverso inventa una parabola verso l'incrocio, Mognol riesce a smanacciare sulla traversa e l'accorrente Spiga perde l'attimo giusto per il tap-in da due passi. Ancora una buona intesa fra le due punte porta alla conclusione forte in diagonale di Traverso, il portiere con un tuffo a rientrare blocca in presa ma si porta il pallone oltre la linea bianca per il 2 a 0 delle biancoblù ( oggi in crociato bianco rosso di Genova).
La stessa ala delle Lady indirizza qualche minuto dopo, al 38', un invito tagliato sottoporta dove Tortarolo arriva leggermente sbilanciata e la sua deviazione al volo è fermata, non senza difficoltà, proprio al confine del gol.
Sempre 38 ma secondi, nella ripresa, lo stesso attaccante sciupa calciando debole e centrale un rigore in movimento suggerito dall'ispirata Traverso; al 49' incursione di Casciani interrotta irregolarmente dal limite, punizione forte e tesa sopra la barriera ma anche sopra la trasversale. 52' Fallico a cercare la girata in area ma la mira è alta; al 60' l'Ivrea dimezza le distanze con un rigore, assegnato da Collier per un contatto in area piccola, occasione d'oro per Mancuso che realizza con freddezza alimentando le speranze di rimonta per la squadra di Pairotto.
Seguono minuti di instabilità della gara dove le ospiti premono alla ricerca del pari e Lady che devono riordinare le idee, salgono anche i toni agonistici, fioccano i cartellini e Fallico, toccata dura, è costretta a più di cinque minuti fuori dal campo. A poco meno di venti minuti dal termine “svolta” della gara con l'ingresso di una ritrovata Bargi, all'emotivo esordio dopo la brutta avventura del “crociato” di inizio stagione, che riporta in avanti il baricentro delle Lady allentando la pressione delle Canavesi. Il Bomber entra subito nel vivo del gioco e si procura in pochi minuti due buone occasioni non finalizzate per un nonnulla; al 79' è Bettalli ad andare via in slalom fra le maglie arancionere ma al momento di concludere “strozza” un po' il colpo sulla palla che finisce a fil di palo a portiere “fermo”. Al minuto 83 l'espulsione di Cantoro per “doppio giallo” rimediato nel giro di pochi minuti e subito dopo l'ammonizione a Traverso per un intervento più “regolativo” che calcistico.
All'85' Tortarolo chiude il risultato della partita con uno spunto eccezionale, prende palla dalla tre quarti, scende in progressione e appena dentro l'area spara un bolide che gonfia la rete proprio sotto la traversa; ancora il tempo per vedere una strana conclusione dalla distanza di Corzetto finire fuori dopo aver rimbalzato sulla parte superiore della traversa di Denevi e l'ultimissima chance al 93' per una Bargi da applausi fermata dalla tempestiva uscita di Mognol a ribatterne la conclusione, prima del triplice fischio che ”incornicia” una bella gara, una voluta vittoria e ...un apertura di serenità in casa LADIES.



Fonte: redazione campo

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari