05 Agosto 2021
keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right
news
percorso: Home > news > News Generiche

IL CAMPOMORONE CHIUDE IL CAMPIONATO CON UNA VITTORIA

25-06-2021 19:27 - News Generiche


SERIE C – Girone A 22 giornata – 20 Giugno 2021 CAMPOMORONE LADY – CAPRERA 3-1

( 2-0 1-1 )

Reti : 1' e 48' Tortarolo 23' Bargi 90' Diaz



CAMPOMORONE LADY

Denevi Minopoli (72'Cipollone) Casciani (64'Grasso) Bettalli Fallico Nietante (c) Spiga Fernandez Bargi (91'Poletto) Tortarolo (60'Trichilo) Traverso (52'Giunta).

A Disp. Brullo Costantini Cozzani Ferraro All. Marco Pampolini



CAPRERA

Rossetti Ferreira Di Maggio Abraini Spinelli Lupo Manea Trapani Cavallo Diaz Rivilla.

A Disp. Vargiu Ionescu. All. Antonio Catuogno



Arbitro: A.Pizzi di Bergamo Assistenti: A.Poggi e S.Delfino di Genova.

Note : Tiri in porta 10/3 Tot.Tiri 22/7 Parate 1/2 Angoli 4/1 F.Gioco 6/3 Falli fatti 9/12

Sostituz. 5/0 Ammonizioni 0/0 Espulsioni 0/0 Rec. 0'/3'



Cala il sipario sul campionato e le LADY salutano con un ennesima vittoria a sancire un definitivo quarto posto in classifica che, se da un lato sigilla un piazzamento più che dignitoso, dall'altro non può non portare qualche considerazione ”rammaricante” su come è stato l'iter vissuto dalla Società Genovese in questa travagliata stagione.

Basti pensare che il Team BiancoBluOrange, dopo un girone di andata chiuso nelle retrovie con soli 13 punti, è stato capace di farne ben 28 in quello di ritorno, per uno score di 9 vittorie un pari e una sola sconfitta (peraltro alla prima delle undici giornate), chiudendo con sette successi di fila che non hanno avuto l'en plein dei 10/10 per un rigore contro (e dubbio) a tre minuti dal termine sul campo della squadra che ha poi conquistato, con 54 punti, il pass per la serie B, la Pro Sesto formazione comunque confermatasi leader fin da subito.

Altri “elementi” sono risultati ostativi nel percorso del Campomorone Lady ma tutto il GRUPPO ha manifestato Integrità e Volontà, impegno, voglia e sacrifici non sono mai mancati anche nei momenti più difficili ma, si sa, il calcio non permette “se” o “ma” e a volte la variazione di qualche semplice “armonia” porta a destabilizzare gli equilibri, qualche “battuta a vuoto” e si vedono gli obbiettivi allontanarsi quel tanto che basta per diventare non più raggiungibili.

Entrando nella cronaca di quest'ultima performance della squadra di Mister Pampolini si evidenzia come le cose si mettano subito in discesa per le Orange che vanno a bersaglio al primo affondo quando Tortarolo, dal limite con un gran destro a incrociare l'angolino basso, apre le marcature per il vantaggio delle locali. Al 3' Traverso mira il palo sinistro ma la conclusione sfuma fuori di pochi centimetri, pronta risposta isolana con Diaz che si fa spazio in area per un tiro troppo debole per impensierire Denevi; primo squillo di bomber Bargi al 9' che arriva ad “inzuccare” un cross dalla destra con buon anticipo ma troppo centralmente. Al 20' una poco marcabile Traverso esplode un destro al volo dal limite ma la “traversa piena” nega al 99 la soddisfazione di un gol spettacolare; miglior sorte si regala Bargi al 23' quando difende palla dal vertice dell'area e dopo pochi passi, insacca il 2 a 0 incrociando imparabilmente a filo del palo destro di Rossetti. Il numero 1 ospite è comunque più che brava ad opporsi, qualche minuto dopo, al nuovo tentativo della scatenata Traverso. Le Lady continuano a tenere il pallino del gioco e poco dopo la mezz'ora si propongono con un azione insistita nell'area avversaria, mischia con “batti e ribatti” e le conclusioni in successione di Fernandez, Tortarolo e…ancora Traverso (!) sono ribattute con il corpo dai difensori che salvano in extremis la propria porta da una quasi certa capitolazione.

Al 39' sul filo di una precisa triangolazione Bettalli-Bargi-Tortarolo vede quest'ultima lambire il palo con una conclusione a giro e, al 43', è Bargi, ben imbeccata da un filtrante di Spiga, a cercare di sorprendere Rossetti da 30 metri ma senza fortuna.

Pochi minuti della ripresa ed il Campo “addormenta” il risultato con la terza rete, Tortarolo sigilla la sua personale doppietta con una mezza girata in area che centra l'angolo fuori dalla portata del portiere sardo.

Al 51' poco prima di lasciare il posto a Giunta, Traverso con caparbietà cerca ancora la rete ma il suo colpo a botta sicura viene interrotto da un difensore, forse con il braccio ma per Pizzi è tutto regolare.

Nonostante il Caprera non rinunci certo a giocare sono sempre le Ragazze di Pampolini, aiutate dall'ingresso delle “forze fresche” Trichilo, Grasso e Cipollone ( entrate per le ottime Tortarolo Casciani e Minopoli) a condurre le danze e creare pericoli in fase offensiva; Bargi dalla sinistra si destreggia sulla linea di fondocampo e spara una palla che esce leggermente defilata sul palo opposto, poi, in rapida successione, Giunta al volo di poco alto, Trichilo dal limite sorvola appena la traversa e ancora Bargi mette fuori di un niente. Le bianco verdi del mister Catuogno si affacciano nei pressi di Denevi con una conclusione dalla distanza di Cavallo che passa comunque alta, prima di essere replicate con Trichilo che punta l'angolo dove Rossetti riesce ad intervenire e appena dopo, su suggerimento della stessa Triky, con nuovamente Bargi con palla che fa l'orlo al palo.

Partita che resta giocata anche negli ultimi minuti seppur con ritmo più blando, al 82' Diaz inventa un tiro-cross che vede Denevi sicura, ancora il 10 ospite ci prova più tardi ma ancora il numero 1 di casa è puntuale alla parata. All'ultimo giro di lancette opportunità per Bargi che si fa trovare sola davanti a Rossetti che, ancora una volta, è sicura nell'uscita e nel respingere il pericolo; subito dopo è la brava Diaz ad approfittare di un comprensibile “relax” difensivo e trovare il varco giusto per realizzare il gol della bandiera per l'11 isolano.

Nel recupero “passerella” meritatissima per l'infortunata Poletto rivelazione dell'anno e grandi applausi per Nietante & Compagne che, alla fine delle loro fatiche stagionali, “omaggiano” la nuova casacca Orange rimasta imbattuta dalla sua comparsa e poi fino a tardi, tutti insieme tra risa, gioie, abbracci, complimenti e più di qualche lacrima per una “Festa” che comunque dichiara, come noto, la fine del Campomorone Lady …..anche se non sono esclusi effetti da “Araba Fenice”.

GRAZIE A TUTTI !

Realizzazione siti web www.sitoper.it