28 Settembre 2021
keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right
news
percorso: Home > news > News Generiche

Campomorone Stellare: Anche la Speranza Agrate s'inchina alle Lady

09-06-2021 19:05 - News Generiche

Scarica l'allegato originale
SERIE C – Girone A 20 giornata – 6 Giugno 2021
CAMPOMORONE LADY – SPERANZA AGRATE 3-2
( 2-0 1-2 )
Reti : 16’ Poletto 24’ e 85’ Bargi 60’ Perego 83’ Citterio
CAMPOMORONE LADY
Denevi Fernandez Casciani (86’Tolomeo) Bettalli Cozzani Nietante (c) Traverso Fallico Bargi Tortarolo (77’ Trichilo) Poletto (80’ Minopoli).
A Disp. Brullo Costantini Grasso Cipollone Giunta Spiga All. Marco Pampolini
AGRATE
Chiesa Castellani (66’ Grassi) Perego Tasca (57’ Citterio) Bertoni Nuzzo Cervati (61’ Riella) Biffi (c) Ebali (70’ Butto) Ferraro Valente (55’ Castelli)
A Disp. Carrusci Povia Guidi Citelli. All. Danilo Brambilla
Arbitro: A.Munfoletto di Bra Assistenti: G.Rushanay di Genova e F. Doci di Savona.
Note : Tiri in porta 11/8 Tot.Tiri 20/11 Parate 2/4 Angoli 1/4 F.Gioco 4/2 Falli fatti 12/10
Sostituz. 3/5 Espulsioni 0/0 Rec. 0’/4’
Ammonizioni 11’ Biffi (a) 68’ Bettalli (c).
Al termine di una gara vivace, piacevole e combattuta, le Orange Lady genovesi riescono ad incamerare, ancora una volta, una meritata vittoria superando nelle battute finali le lombarde della Speranza Agrate capaci di recuperare dal doppio svantaggio in cui si trovavano dopo un’ora di gioco.
Il caldo potrebbe presentare una minaccia alle 22 in campo ma entrambe le formazioni decidono di partire col piede sull’acceleratore così, già nel primo minuto si assiste ad un botta e risposta con, da una parte, un tiro di Fallico lambente il palo e dall’altra una ghiotta occasione per Ebali che arriva a calciare davanti a Denevi ma non trova la forza per superarla; lo stesso 9 brianzolo qualche minuto dopo, approfittando di Traverso a terra e sul filo del fuorigioco, mette una palla pericolosa dalla sinistra che taglia tutta l’area ma che, non trovando compagne pronte a concludere, finisce la sua corsa oltre la linea di fondocampo.
Le Lady riordinano un po’ le idee e cominciano a macinare gioco; ci prova Fernandez, al 10’, con una botta dalla distanza che sorvola di poco la porta di Chiesa; al 11’ Bargi a ridosso dell’area, subisce un intervento che costa il giallo al capitano Biffi, la punizione conseguente di Fallico è battuta forte e tesa ma il portiere ospite si fa trovare pronto alla parata.
Si arriva al 16’ quando un preciso suggerimento di Casciani lancia in profondità Poletto che prende campo, sterza sul difensore in rientro area e piazza di precisione all’angolo lontano e fuori dalla portata del portiere, il vantaggio del Campo.
Passa un solo minuto e, con azione manovrata, Traverso defilata sulla destra, taglia al centro un assist preciso che trova ancora Poletto pronta alla girata in rete ma Chiesa si supera e riesce a respingere.
Cresce ancora la formazione di Pampolini, chiude con decisione le manovre avversarie e si ripropone in avanti con pericolosità, al 24’ Bargi arriva sulla palla leggermente defilata dal vertice alto dell’area di rigore e con rapido movimento e perfetta coordinazione esplode un sinistro in girata ad incrociare che si insacca gonfiando la rete sotto la trasversale per un vero e proprio “eurogol”.
Anche sotto di due gol l’Agrate non demorde e cerca di rimanere in partita; al 32’ prova dal limite Valente ma non sorprende una piazzata Denevi che, nel giro di una manciata di minuti deve prima chiudere in corner un cross insidioso poi rimettere in angolo una conclusione sporca in mischia e quindi uscire tempestivamente ad anticipare Ferraro lanciata a rete, mantenendo così il due a zero a favore della squadra di casa risultato con il quale si chiude il primo tempo.
Per il primo quarto d’ora della ripresa si assiste ad un vero e proprio monologo di Nietante e Compagne dove il reparto arretrato con Cozzani e Casciani sugli scudi, stronca ogni velleità offensiva delle avversarie e il baricentro avanzato produce una serie di occasioni importanti; al primo giro d’orologio Fallico spacca l’incrocio dei pali con una botta dai sedici metri che lascia di sale Chiesa che, tre minuti dopo, è bravissima ad allungarsi in tuffo e respingere la bordata ancora una volta dell’onnipresente Fallico; sul prosieguo dell’azione Bargi irrompe e mette nell’angolino basso ma la rete è annullata per la bandierina alzata dall’assistente a segnalare un fuori gioco di posizione di Poletto, molto dubbio e comunque ininfluente. Al 52’ cerca ancora la via del gol Fallico ma con mira alta, seguita da un tentativo di Bettalli non troppo convinto, così come non trova di un niente il bersaglio sia il tiro di Traverso dal limite un paio di minuti a seguire che, al 56’, una splendida iniziativa della solita “Super” Fallico che taglia dalla destra una palla per l’accorrente Bargi puntuale nell’impatto al volo che la porta, però, a sparare alto il (quasi) rigore in movimento.
Quindici minuti di gran calcio per le Ragazze di Pampolini che sembravano mettere la partita in discesa ma l’Agrate non vuole fare da comparsa, mister Brambilla, in poco più di dieci minuti, opera tutti i cinque cambi a disposizione e le forze fresche danno uno scossone alle rossoverdi che dimezzano le distanze al 60’ quando un cross dalla fascia destra di Perego prende una traiettoria impossibile e, carambolando sul palo opposto, finisce in rete. Tre minuti dopo la palla del pari capita sui piedi di Ebali ma il centravanti sciupa l’opportunità calciando su Denevi brava comunque a proporsi davanti chiudendo lo specchio della porta.
Il rischio corso risveglia il Campo Lady che riprende a tessere gioco e, al 65’ un bel fraseggio Bargi-Tortarolo porta ad un suggerimento leggermente troppo alto per la testa di Poletto e Traverso ben piazzate davanti alla porta; più “corposa” l’occasione che si crea Bargi al 67’ abile a farsi spazio in area e mirare l’angolo alla sinistra di Chiesa che però le risponde con un altro grande intervento arrivando a smanacciare la palla in punta di ..guantoni prima del rinvio definitivo della difesa.
All’81’ nuovamente il Bomber bluorange, su precisa imbeccata di Trichilo in profondità, riesce a prendere il tempo all’uscita del numero uno avversario anticipandola con un lob che però supera non solo il portiere ma, per pochi centimetri, anche la trasversale della sua porta.
I dieci minuti finali mantengono il match vivo e carico di emozioni; Pampolini “accorcia” un po’ la linea delle sue con l’ingresso di Minopoli per Poletto quasi ai crampi, ma al ’83 un offensiva ospite viene interrotta fallosamente sulla tre quarti, il calcio fermo è battuto con uno spiovente in area dove Citterio svetta su tutte e di testa infila l’angolo sulla destra di Denevi riportando in parità il punteggio che, a questo punto, molti si aspettano sia quello conclusivo ma la determinazione e il carattere delle Lady generano un ulteriore variazione tre minuti dopo quando Fallico si inventa dalla destra un cross teso a rientrare a centro area dove si catapulta “bombermaidomo” Bargi che anticipa con perfetto tempismo difesa e portiere e di testa mette a fil di palo il gol che sigillerà il 3 a 2 definitivo.
Pensieri contrapposti per le due squadre alle ultimissime battute dell’incontro con le residue stille di energia da parte genovese per portare a casa l’intera posta e il tentativo in extremis di riagguantare il risultato da parte lombarda che vede tramontare definitivamente la “Speranza” quando Tolomeo, appena subentrata ad un esausta Casciani, spazza lontano con decisione l’ultima insidia in area ligure, prima del triplice fischio finale.








































Fonte: Redazione Campo

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari