10 Dicembre 2018

news
percorso: Home > news > News Generiche

CHE TEAM, CHE CARATTERE QUESTE LADY

06-12-2018 17:20 - News Generiche
SERIE C – Girone A 7 giornata – 2 dicembre 2018

REAL MEDA 4 CAMPOMORONE LADY4
( 2-2 2-2 )
Reti : 6’ Fusi (r) 12’ Agosta 37’(r) 50’ 75’ Bargi (CM) 39’ Fernandez (CM) 68’Crapanzano 90+2’Dubini

M E D A
Pizzi Roma Beretta Dubini Arosio(1 st.Bettale) Molteni (60’Crapanzaano)Fusi (c)Ragone
(75’ Moroni)Sironi (60’Campisi) Barbini Agosta (60’Ferrario).
A Disp. Ripamonti La Fiosca Cassataro Coppola.All. L.Cantalupo

CAMPOMORONE LADY
Peluffo Cuneo (76’ Cella) Fernandez Fallico Cozzani (56’Tolomeo) Librandi (c) Traverso Malatesta Bargi Bettalli Brero.
A Disp. Denevi Simosis Minopoli Trichilo.All. M.Pampolini

Arbitro: L.Mescoli di Modena Assistenti: S.Sola di B.Arsizio e M.Pagani di Saronno.
Note : Tiri in porta 6/8 Tot.Tiri 10/11 Parate 4/1 Angoli 11/3 F.Gioco 5/3 Falli fatti 12/7
Sostituz. 5/2
Ammonizioni 1/1 : Arosio al 23’ Fernandez al 67’

Non bastano 4 gol al Campomorone Lady per tornare dalla trasferta di Meda con i tre punti; le Genovesi sono raggiunte all’ultimo respiro di gioco per un rocambolesco 4 a 4 finale che indica comunque l’incontro come tra i più belli e ricchi di emozioni visti fino a questo punto del campionato.
Inizio da incubo per le ospiti che, per una ventina di minuti in balia delle avversarie, sembrano non essere presenti sul campo visto la facilità con la quale il Meda produce gioco e occasioni così che già al 12° minuto le lombarde si trovano in doppio vantaggio per il rigore trasformato da Fusi al 6’ e per il gol di Agosta che, sul filo del fuori gioco, entra in area e non dà scampo a Peluffo.
Da segnalare come già al 4’ Librandi avesse rimediato con una scivolata in angolo, una situazione critica a tre metri dalla porta e come al minuto 8 fosse annullato un gol di Dubini di testa in mischia su corner; se si aggiunge come Peluffo al 10’ fosse stata brava a mettere in angolo un insidioso tiro dal limite e come ancora Agosta, sola oltre la linea difensiva, avesse messo fuori a fil di palo la ottima opportunità, ecco come l’evidente black-out delle genovesi lasciasse presagire una “disfatta” totale. Da qua, però, le Lady si ricordano di essere tali e cominciano ad entrare in partita prendendo metri di campo ed imbastendo gioco via via sempre più “corposo”. Una punizione dal limite di Bargi viene respinta in maniera “dubbia” da una mano in barriera; al 23’ Traverso in fuga verso la porta viene platealmente trattenuta per la maglia da Arosio che rimedia il cartellino giallo, due minuti dopo simile trattenuta in area su Bargi ma sulla palla arriva Traverso che spara forte trovando la respinta in tuffo del portiere. Insistono gli avanti biancoblù (oggi in rosso) e si producono in una azione da manuale tra , Traverso, Brero e Bargi che porta quest’ultima ad una secca conclusione in area che viene deviata dal braccio di un difensore per il secondo penalty della gara; l’esecuzione del numero 9 è precisa nell’angolo basso a spiazzare il portiere. Non danno tempo di reagire le Ragazze di Pampolini che arrivano subito al pareggio, al 39’ con Fernandez abile a far sua una palla dal dischetto e a inquadrare di precisione l’angolino alla destra di Pizzi per 2 a 2 che chiude un primo tempo equamente diviso tra le due compagini.
La ripresa vede le Lady, ancor più determinate, già alla conclusione dopo una manciata di secondi con Fernandez che dal limite impegna il numero uno di casa, arrivare a portarsi avanti nel punteggio al 50’ quando Bargi, sfruttando un ottimo assist di Brero, scavalca difensore e portiere e accompagna la palla in rete.
Ora tocca al Meda rimettersi in partita e con l’inserimento di forze fresche, prova a rendersi più incisivo verso la porta avversaria dove è brava Bettalli al 59’ ad interrompere una pericolosa incursione; dall’altra parte è un ottima Traverso a vedersi contrastata e chiusa in angolo un secondo prima di concludere da buona posizione.
Il Campo riesce poi a riprendere il controllo della gara e sembra anche in grado di poterla chiudere quando però, al 68’ regala letteralmente il gol del pareggio a Crapanzano che deve solamente “soffiare” sulla palla, sfuggita dalla presa del portiere, per farla entrare in porta da un metro.
Reagiscono subito le Lady che oggi dimostrano di essere un vero “Team” in tutto e per tutto, e si ributtano alla ricerca di un nuovo vantaggio; l’occasione capita sui piedi di Bargi che si presenta davanti a Pizzi ma indirizza proprio dove il portiere riesce ad arrivare e a salvare la porta.
Il Bomber si fa prontamente perdonare al 75’ quando si infila tra difensore e portiere con grande scelta di tempo e mette dentro la sua personale “Tripletta” riportando avanti il Campomorone.
Il match non è finito perché il Meda non ci sta a lasciare l’intera posta che il Campo vede vicina così c’è ancora tempo per altre emozioni, per due volte i legni di Peluffo “ballano” per il lob dalla distanza di Barbini che rimbalza sulla parte superiore della traversa e per un “autopalo” della difesa ligure sull’ennesimo angolo concesso. A cinque minuti dallo scadere tocca a Malatesta “scaldare” ancora i guanti di Pizzi con una forte battuta su punizione dai venti metri.
Raccoglie tutte le forze residue la squadra di casa per il “serrate” finale e viene premiata all’ultimo giro d’orologio e l’ultima chance da calcio d’angolo, insidiosa come sempre la battuta e dal palo opposto emerge tra tutte Dubini che con notevole stacco “stampa” sotto la traversa la palla che di fatto mette fine alle “ostilità” sancendo il definitivo e giusto risultato di una avvincente partita.



Fonte: redazione Campomorone

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata